Italia Eventi 24
LinguaIT
A Cagliari il Laboratorio 2016 e la mostra didattica degli allievi della Man Ray Photoschool
La Scuola Sperimentale di fotografia dal 1995 diretta da Stefano Grassi inaugura la XXI Edizione del suo laboratorio
Dal 16/09/2016 al 24/09/2016

Metti in evidenza il tuo evento

Venerdì 16 settembre alle ore 18.00,presso la Galleria Temporary Storing di Cagliari,il Centro Culturale Man Ray inaugura “Laboratorio 2016” XXI edizione,Mostra Didattica della Man Ray Photo School,a cura di Stefano Grassi e Efisio Carbone.
La scuola di fotografia Man Ray Photo School,al suo ventiduesimo anno di attività,presenta una serie di immagini prodotte da alcuni allievi selezionati nel corso dell’anno 2015/2016.
I temi sviluppati quest’anno sono il ritratto sociale,il paesaggio,il concettuale,l’archeologia industriale e la street photography.
Le fotografie in mostra sono di: Alessia Altobello,Simone Boi,Giambattista Congia,Mirko Paschina,Claudia Piras,Cristina Sanna,Omar Rossetti,Simone Spiga,Fabrizio Vargiolu.
Da venerdì 16 settembre a sabato 24 settembre sarà possibile visitare l’esposizione tutti i giorni,dalle 17.00 alle 20.00,presso la Galleria Temporary Storing,via XXIX Novembre 7,Cagliari.
Durante la mostra sarà possibile richiedere informazioni sulla Scuola di Fotografia Man Ray Photo School 2016/2017.
Ingresso in collaborazione con la Fondazione per l’Arte Bartoli Felter.

La Scuola

Obiettivi formativi:

L’obiettivo formativo è una buona preparazione teorico-tecnica che consenta di produrre immagini fotografiche di qualità e,soprattutto,trasmettere un modo nuovo di osservare la realtà attraverso l’approfondimento di un senso critico e costruttivo,indispensabile per la ricerca di un proprio stile.

Sono requisiti fondamentali per l’iscrizione: l’entusiasmo per l’apprendimento di un nuovo linguaggio,l’umiltà e la voglia di condividere con il gruppo una passione comune attraverso un costante confronto critico-costruttivo.

Perchè scegliere la Man Ray Photoschool:

Perché l’insegnamento della fotografia richiede un metodo didattico consolidato dall’esperienza di tanti anni attraverso il supporto di docenti altamente specializzati. Perché la Man Ray Photoschool,unica scuola di fotografia in Sardegna,affronta tutte le materie che sono indispensabili per una formazione completa ed un eventuale inserimento nel mondo del lavoro; perché,secondo la nostra ventennale esperienza,7 mesi (un anno scolastico) sono il periodo minimo indispensabile per l’acquisizione di una qualsiasi disciplina! Perché il centro culturale Man Ray,spazio polivalente dedicato alla ricerca artistica contemporanea,continua a seguire i suoi migliori allievi anche dopo la scuola in previsione di un inserimento come professionisti della fotografia in rassegne artistiche pubbliche.

La scuola è suddivisa in due moduli:

Il modulo teorico-pratico dal 12 ottobre 2016 al 30 gennaio 2017 – il primo mese di scuola è propedeutico all’educazione all’immagine (analisi e lettura critica delle immagini e composizione). Infatti,contrariamente a quanto normalmente si crede,la fotografia non è una disciplina prettamente “tecnica” ma uno straordinario mezzo diretto al conseguimento della competenza espressiva e comunicativa; avere questa competenza significa divenire capaci di tradurre in un messaggio la propria esperienza e di conoscere i vari sistemi di segni propri dell’ambiente culturale in cui si vive.
In questa prospettiva,l’educazione all’immagine si affianca all’educazione linguistica,all’educazione musicale,all’educazione motoria,in quanto l’immagine,come la lingua verbale,il suono musicale e il gesto,appartiene all’universo del linguaggio,inteso come opportunità di simbolizzazione,espressione e comunicazione.
Sempre nel primo mese di scuola,si svolgono le lezioni di teoria della luce(materia prima per la fotografia) e del colore; infatti,soltanto studiando gli elementi principali di fisica applicata ci si impadronisce della tecnica! Inoltre,fin dal primo incontro,l’allievo è invitato a scegliere una tematica fotografica (ad esempio ritratto,paesaggio,architettura,still life,concettuale ecc.),che sarà oggetto della propria ricerca finalizzata alla preparazione di un book fotografico da presentare a fine corso.

Dal secondo mese di scuola,gli allievi continuano a prendere confidenza con la propria fotocamera durante il primo stage di ritratto in sala posa. Nello stesso tempo iniziano le lezioni di informatica su piattaforma Adobe Lightroom e Adobe Photoshop indispensabili per l’acquisizione,l’ottimizzazione e l’archiviazione delle proprie immagini. Sempre nel secondo mese,iniziano le lezioni di tecnica fotografica teorico-pratiche che si concluderanno nel mese di gennaio con una verifica scritta,indispensabile per monitorare il grado di preparazione raggiunto dall’allievo.

NeI modulo dal 1 febbraio 2017 al 30 aprile 2017 gli allievi iniziano a confrontarsi con i docenti della scuola per l’individuazione di una tematica di gruppo ispirata al cinema. Infatti,il rapporto tra fotografia e cinema è motivo d’ispirazione per i set collettivi prodotti ogni anno dagli allievi della Man Ray Photoschool,che della tecnica cinematografica utilizzano la metodologia operativa,in cui l’impegno di gruppo è una delle caratteristiche più importanti. Gli allievi operano a tutte le fasi di realizzazione dell’opera: styling,direzione della fotografia,produzione,back stage fotografico e video,scenografia. Particolare attenzione è data alla parte registica,curata dal direttore Stefano Grassi. Tale impostazione permette di creare immagini in sequenza di tipo narrativo,ma,soprattutto,permette agli allievi di cimentarsi nel lavoro di equipe come avviene di consueto nel campo della fotografia professionale.

Sono previsti incontri con fotografi professionisti che presentano il proprio lavoro agli allievi ed escursioni in luoghi di elevato interesse naturalistico e culturale,dove gli allievi,consolidano lo “spirito di gruppo” e un “confronto costruttivo sul campo”. Infine,ad aprile,vengono selezionati i lavori dei migliori allievi per la partecipazione alla mostra didattica di fine anno,laboratorio 2017. La mostra,oltre alle immagini prodotte durante l’anno,presenta il risultato del lavoro di gruppo,progettato sotto la direzione didattica della scuola. La mostra didattica-laboratorio ha luogo in prestigiosi spazi espositivi pubblici e privati di Cagliari; le ultime edizioni si sono svolte presso lo spazio Temporary Storing della fondazione per l’arte Bartoli Felter,il Centro Comunale d’Arte e Cultura Castello di San Michele di Cagliari,il Centro Comunale d’Arte e Cultura Ex lazzaretto,la galleria d’arte La Bacheca,il Centro Comunale d’Arte e Cultura ExMà di Cagliari.

Docenti e materie: quattro docenti e un assistente alla fotografia costituiscono l’organico della scuola: Stefano Grassi (comunicazione visiva,fisica applicata,teoria e tecnica fotografica); Davide Atzei (elementi di Adobe Lightroom,Photoshop,Desktop Publishing); Carla Deplano (storia della fotografia e dell’arte); Marco Mostallino (seminario di fotografia di reportage sociale: il racconto fotografico); Cristian Fanni (assistente alla fotografia).


Organizzazione

manraycentro@gmail.com

Centro Culturale Man Ray

4 eventi pubblicati

1 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español