Italia Eventi 24
LinguaIT
Autunno in Barbagia 2017: Desulo
Boschi di castagni e noccioli circondano Desulo creando scenografiche distese di colori che si trasformano ad ogni stagione: dai toni chiari e delicati della fioritura al giallo,arancio e rosso
Dal 03/11/2017 al 05/11/2017

Metti in evidenza il tuo evento

Percorrendo i tanti sentieri intorno al paese si possono ammirare le diverse specie vegetali che arricchiscono il panorama: alberi secolari di lecci,tassi,querce,roverelle,aceri,noci e ciliegi lasciano spazio ai ginepri nani sui versanti più elevati dove,tra rocce soleggiate,vegetano timo,elicriso,santolina e astragalo del Gennargentu. Uno straordinario spettacolo è dato dalla fioritura di specie endemichecome la delicata rosa di montagna (peonia mascula),la genziana maggiore,la digitale purpurea e le numerose orchidee.
In questi stupendi ambienti naturali vivono mufloni,gatti selvatici,cinghiali,volpi,lepri,martore,e magnifici uccelli (aquila reale,poiana,falco pellegrino,spioncello,codirossone,culbianco, ecc.).
A pochi chilometri dall’abitato si trova il passo di Tascusì,valico automobilistico tra i più alti della Sardegna (1245 m) accanto al quale vi è la chiesetta della Madonna della neve e un rifugio. Più a nord la strada conduce ad una delle tante aree di interesse naturalistico la valle del rio Aratu. Da qui si può intraprendere la salita verso le vette del Gennargentu: passando dal rifugio S’Arena si arriva fino alle cime del monte Bruncu Spina (1829 metri).
Costeggiando le vette ci si imbatte nei ruderi del rifugio Lamarmora costruito agli inizi del Novecento sotto Punta Paulinu (1792 m). Il rifugio è intitolato al generale Alberto Ferrero Della Marmora che scrisse i famosi resoconti dei suoi viaggi nell’Isola durante l’Ottocento. In suo onore Punta Crapias (1834 m),la cima più alta della Sardegna,venne rinominata Punta Lamarmora nel 1901. Da queste emozionanti altezze lo sguardo si estende su tutta l’Isola fino al mare.
Lungo i sentieri di montagna non è raro trovare le solitarie pinnettas,simbolo della cultura pastorale. Queste tipiche costruzioni,utilizzate come ricoveri dagli allevatori,sono formate da una struttura in pietra su cui poggia la copertura a punta realizzata con fasci di legna e corteccia di sughero.
Affascinanti escursioni si possono intraprendere nell’area di su Toni (o Toneri) de Girgini (1218 m). Si tratta di una rupe calcarea,sul versante sudoccidentale del Gennargentu,ricoperta da un fitto bosco di lecci. Nei dintorni sono presenti diverse aree archeologiche risalenti alla preistoria su cui domina lo spettacolare tacco calcareo di Genna de Ragas.

Organizzazione

Sito Web

SardegnaEventi24.it

1520 eventi pubblicati

359 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español