Italia Eventi 24
LinguaIT
Voci di donna 2017 a Sassari
Dal 28/09/2017 al 26/10/2017

Metti in evidenza il tuo evento

Si rinnova al Teatro Civico di Sassari dal 28 settembre al 26 ottobre l’appuntamento con “Voci di Donna” una delle rassegne più attese dell’autunno sassarese organizzata dalla cooperativa Teatro e/o Musica con il patrocinio del Ministero,della Regione,della Fondazione di Sardegna e del Comune di Sassari.

Secondo una tradizione consolidata il cartellone propone anche per l’edizione 2017 diverse espressioni dell’arte al femminile con spettacoli che spaziano tra stili e linguaggi artistici presentando interpreti affermate e progetti originali.

Si parte Giovedi 28 settembre con “Frida Kalho” uno spettacolo della compagnia di danza Arabesque di Maria Grazia Deliperi dedicato all’artista messicana Frida Kahlo.
Frida nasce da genitori ebrei tedeschi emigrati dall’Ungheria a Città del Messico,il 6 luglio del 1907,anche se lei dichiarava di essere nata nel 1910 poiché si sentiva profondamente figlia della rivoluzione messicana di quell’anno e del moderno Messico. Compagna del famoso Diego Rivera famoso pittore murale dell’epoca Frida Kahlo ha prodotto un’opera affascinante e controversa che sta vivendo negli ultimi anni una riscoperta da parte di pubblico e critica, in particolare in Europa con l’allestimento di numerose mostre a lei dedicate. Affetta da spina bifida e vittima di un incidente gravissimo a soli 18 anni Frida lottò tutta la vita per superare con la forza del carattere,la poesia e l’energia istintiva della sua arte le menomazioni che la condannarono all’infermità fisica. Un originale talento artistico e uno spirito indipendente e passionale,riluttante verso ogni convenzione sociale la fecero diventare un’icona che ancora oggi racconta attraverso le sue opere il coraggio di lottare contro ogni forza avversa. A raccontare la storia e la creatività di Frida sarà un progetto corale articolato attraverso danza,parole e musica. Sul palco la compagnia Arabesque l’attrice Ambra Sechi,la musica di Claudia Crabuzza,cantante vincitrice del premio Tenco 2016 e di Caterinangela Fadda,chitarrista e compositrice,comporranno in un quadro unico le vicende della pittrice i suoi dolori,la sua opera,i suoi amori.
L’appuntamento di martedi 17 ottobre sarà dedicato invece al canto polifonico e avrà come protagonista in anteprima regionale il quartetto vocale pugliese composto da sole voci femminili: Faraualla.
Dopo aver approfondito singolarmente lo studio e la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti le quattro cantanti pugliesi che compongono il gruppo hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come strumento attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti. Gli esiti di questo lavoro si ritrovano nell’intero repertorio di Faraualla sia nelle composizioni originali come nei brani tradizionali. La Puglia,per secoli terra d’incontro e di passaggio di popoli,è presente nei suoni che connotano la formazione barese,negli strumenti che accompagnano l’esecuzione,nello stesso nome del gruppo. Il Faraualla è infatti una delle cavità carsiche più profonde presenti sull’altopiano murgiano,a nord-ovest di Bari. Le suggestioni di un progetto che distilla insieme culture lontane fra loro emergono con forza nel concerto presentato a Sassari.
Un’altro atteso appuntamento è fissato per venerdi 20 ottobre con “Tramontata è la luna. Omaggio a Maria Callas” di Fulvio Venturi,uno spettacolo di musica e di teatro in occasione dei quaranta anni dalla scomparsa della cantante greca,conosciuta nel mondo con l’appellativo “La Divina”,mito del Novecento. Sul palco a raccontare la sua storia due grandi interpreti della scena contemporanea l’attice Pamela Villoresi e il soprano Dimitra Theodossius che saranno accompagnate dalla voce recitante di Fulvio Venturi e Michele Nurchis al pianoforte.
L’affettività repressa,la salda fermezza e la ferrea disciplina di una donna che si racconta in prima persona sono i fondamenti dello spettacolo in scena. Nel progetto i rimandi alla storia americana degli anni trenta,si fondono con il privato,con il dolore di un’infanzia negata,dei lutti affettivi,con la descrizione consapevole dei propri limiti e difetti,fisici e caratteriali.
La Divina Callas è comunque una donna che vive nel sogno,entrando nei personaggi che interpreta ed uscendo da essi fino a quando giunge il crollo fisico e psicologico. La recitazione di Pamela Villoresi è circondata dai suoni,dalle arie che accompagnarono la carriera di Maria Callas interpretate da Dimitra Theodossius mentre una misteriosa voce maschile accomuna il ricordo degli uomini che di volta in volta sono entrati nella vita della cantante: il padre,il direttore Tullio Serafin,il marito Giovan Battista Meneghini,Luchino Visconti,Eugenio Montale,Aristotele Onassis,Pier Paolo Pasolini.
Fulvio Venturi,autore del testo “Tramontata è la Luna” evoca nel titolo la celeberrima lirica di un’altra immortale donna greca la poetessa Saffo. Musicologo e organizzatore teatrale,appassionato di lirica Venturi ha elaborato il ritratto della grande soprano attraverso le vicende esaltanti e tragiche che hanno fatto da contrappunto ad una carriera inimitabile. Presentato con successo in diversi teatri italiani lo spettacolo è in prima regionale.
Chiude Il cartellone di “Voci di donna” giovedi 26 ottobre un’altro evento che ha come protagoniste la cantante algherese Franca Masu e la pianista Sade Mangiaracina.
Trovarsi,ascoltarsi,piacersi: è stato immediato ed illuminante l’incontro tra Franca Masu,voce appassionata di Alghero e la giovane e pur già profonda musicista siciliana Sade Mangiaracina.
Il percorso musicale che nasce dalla collaborazione tra le due artiste esalta i brani originali in algherese della Masu,per omaggiare anche alcune tra le più belle e famose canzoni d’autore del mondo interpretate in napoletano,italiano e castigliano. Personalità versatile affascinata e immersa nel jazz,fin dalla sua prima esibizione ufficiale in pubblico con il clarinettista americano Tony Scott,Franca Masu oggi è definita dalla critica la “voce che abbraccia i mari” con un successo che dalle coste di Alghero spazia per i mari del mondo.
Anima pienamente jazz con all’attivo due album e collaborazioni importanti da Fabrizio Bosso a Greg Osby,da Luca Aquino a Simona Molinari,Sade Mangiaracina è una musicista brillante ma soprattutto forte della sua cifra stilistica identitaria.
Insieme a Franca Masu e Sade Mangiaracina un impeccabile e puntuale Salvatore Maltana al contrabbasso,da sempre direttore musicale e arrangiatore per la cantante,coordinato all’eleganza e alla fantasia dei ritmi di Massimo Russino alla batteria. Dallo spiccato sound jazz l’ensemble restituisce eleganza e freschezza all’espressione vocale dell’artista sarda e ad un repertorio che mette in risalto le sue doti interpretative.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21.
Prevendita al Teatro Verdi – Giorni degli spettacoli Teatro Civico
Prima di ogni concerto sarà offerta una degustazione dalla
Cantina Sociale – Giogantinu
Berchidda

SardegnaEventi24.it

1549 eventi pubblicati

370 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español