Italia Eventi 24
LinguaIT
C’era una volta Maria Lai,l’eterna bambina che raccontava storie
Muore Maria Lai. Lascia la sua Terra a 93 anni,ma i suoi preziosi fili continuano ad essere tesi

C’era una volta una bambina di nome Maria. Era nata ad Ulassai il 27 settembre 1919,in una di quelle giornate dove leggere brezze rinfrescano man mano che le giornate si accorciano e le maniche dei vestiti si allungano.
Non era grande e grossa,sana e robusta,ma piuttosto esile,delicata,spesso malatuccia. Fu la seconda di cinque fratelli e si occupavano di lei i suoi zii contadini che non avevano figli.

Maria aveva molto del posto dov’era nata. Suo padre diceva di lei: "è come una capretta ansiosa di precipizi". Maria era capretta e roccia insieme: curiosa e dura,anche se friabile come le pietre che si staccano dal costone della montagna e rotolano fino a valle rendendosi uniche e distinte per sempre.

Maria cresceva ma restava sempre,irrimediabilmente,bambina. Bambina negli occhi,nelle mani,nei giochi,nelle parole,perfino nella voce. Amava raccontare storie,diceva fosse nel dna della sua terra. Usava le parole delle fiabe e i luoghi cari alla fantasia: le fate,la natura,il cielo stellato,le nuvole,gli oggetti inanimati che hanno improvvisamente un’anima. Ogni cosa le suggeriva un segno da cui far partire una storia nuova. La pietra o il cemento del muro,la stoffa e i fili del telaio,i metalli che cantano sbattuti dal vento.

Ogni cosa fu per lei un sogno,anche la guerra. Una guerra che bombardava aerei e navi e le impediva di tornare a casa. Colse l’occasione per studiare da vicino i suoi sogni e si presentò,dato che c’era,all’accademia dell’arte di Venezia. Lì incontrò un severo professor Martini che la prendeva in giro e le sottolineava ogni giorno come l’arte non fosse per tutti. Ma lei lo sapeva bene "per avere dei desideri bisogna vivere con fatica" e resistette.

Diventò così forte che il ritorno "alla vita normale" la fece ammalare. Il suo cuore,però,non cedeva e continuava a cercare la felicità che con tanto sacrificio aveva conquistato.

Guarì raccontando storie su fogli di carta,di stoffa,di pietra,su nastri colorati d’azzurro che riavvicinano le persone e la montagna,su metalli impreziositi di fili d’acciaio,su legnetti tenuti stretti,sul cemento ancora grezzo. Ovunque. Ovunque qualcosa le raccontava,le parlava.
"Maria,quando decidi di fare così?" – le chiedevano osservando un muro che lei disfaceva per l’ennesima volta – "Quando il muro me lo dice,è il muro che decide". "Il muro ti parla?" – e lei – "Certo,lo ascolto con gli occhi".

Una volta,quando ancora era bambina,ad Ulassai arrivò qualcosa di meraviglioso: il circo. Ci rimase per quasi un anno e mezzo e Maria non perse l’occasione di allenarsi con acrobati e giocolieri: le sembrava di volare. Quando capì che quel tempo era finito,senza pensarci troppo,salì su uno dei carrozzoni,decisa a non poter rinunciare a quel volo. Fu scoperta a metà del viaggio e ricondotta dagli zii,i quali,quasi per un tacito accordo,non la rimproverarono. Maria continuò con la fantasia a viaggiare su quei carrozzoni,certa che l’unico vero amore è la libertà,l’unica ragione è il sogno e il desiderio,l’unica forza è capire che per essere felici non bisogna essere necessariamente uguali agli altri,e diceva:

"C’è chi nasce con una particolare esigenza: essere fuori dal mondo,senza rispondere per forza a tutte le leggi che regolano la società".

Maria ha sognato ed è stata libera per gli ultimi 93 anni e continua ad esserlo ora che la morte,così come le piaceva credere,l’ha trasportata in una vita migliore.

Maria Barca

131 eventi pubblicati

75 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español