Italia Eventi 24
LinguaIT
Guide Me Right: “l’amico locale” che rende il viaggio un’esperienza unica
La Startup vincitrice dello Startup Weekend di Tiscali
Luca Sini,giovanissimo sassarese,racconta come la sua idea abbia il potere di far riconsiderare molte convinzioni. Comprese le sue e quelle dei suoi compagni di avventura.

“Sto ai supplementari e lì mi gioco tutto”.

Mi risponde così Luca,quando gli chiedo di paragonare questo particolare momento ad una partita di basket. L’ho dovuto fare,anche se in realtà io di una partita di pallacanestro non ci capisco niente,ma è stato necessario,dal momento che la prima domanda è stata:

“Chi è Luca Sini?”

E lui,senza pensarci troppo,mi ha snocciolato il suo lunghissimo curriculum,peraltro bellissimo:

“Allora,ho frequentato il liceo scientifico e poi l’università… bla bla… e lo stage… bla bla.. e l’Erasmus… bla bla… e il placement… bla bla… e il master… bla bla…”.

Ma,pur rimanendo positivamente colpita da cotanta preparazione,ho intuito subito che Luca Sini non è il suo curriculum,o almeno non è solo quello.

Ecco chi è.

Oggi è per tutti il ragazzo che,giovanissimo,insieme a Pietro Pirino ed Andrea Zanda,si è aggiudicato il primo premio partecipando allo Startup Weekend di Cagliari promosso da Tiscali la scorsa primavera.

Un weekend: tre giorni appena che cambiano tutto,tre giorni che cambiano la vita. Perché se la tua idea è buona,ti viene data la possibilità di ampliarla,approfondirla,portarla dove non pensavi di arrivare. Qualche minuto a disposizione per esporla e,mentre pensi di non essere riuscito a dare il meglio di te,gli altri ti attaccano post-it.

Eh? Si,un sistema altamente tecnologico per dirti che la tua idea “mi piace”: ci metto su un bel post-it. Quei post-it erano tanti e sancivano che quell’idea era buona.

Una buona idea. Un’idea che usa la parola amico tra le parole chiave,insieme al verbo vivere al posto di visitare.

Non sono impazzita,nessun delirio. Ora mi spiego meglio.

Guide Me Right,questo è il nome della startup di servizi per il turismo fondata dai ragazzi che vi ho appena citato. È un progetto che fonda le sue radici sul concetto che il turista non deve,o meglio,non dovrebbe limitarsi a visitare una città quando c’è la possibilità di viverla.

Ecco come funziona: a chi arriva in una data città verrà offerta una guida… Nooo! Non provate a chiamarla guida! È proprio qui l’innovazione: niente guide turistiche,ma un “Amico Locale”. Perché il senso di un amico locale è molto meno impersonale e ti offre il suo servizio esattamente come farebbe un amico o un conoscente se capiti nella sua città. Ti darà le dritte giuste per organizzare il tuo tempo e per “vivere” la permanenza senza le costrizioni di un itinerario turistico standard preconfezionato e uguale per tutti.

Mentre scrivo,Luca sarà già in volo per gli Stati Uniti,ah no mi sa che prima passa da Dublino,perché tutto questo,ve l’ho detto,cambia la vita e devi,per forza,rivedere tutto se la tua idea va oltre oceano per continuare a svilupparsi e far diventare i tempi supplementari la conclusione adrenalinica della partita perfetta. A Dublino,per presentare Guide Me Right nientepopodimeno che al Web Summit 2013 e poi a San Francisco per partecipare alla Startup School ospitata nell’incubatore GYM di Mind The Bridge. Ecco,una vita da rivedere,da riqualificare.

“Luca cosa ti aspetti dal tuo viaggio in America?”

“Come prima cosa vedere una partita degli NBA…”. Ecco. Appunto.

Immagino Luca agitato mentre ripensa al suo discorso dublinese dove dirà: “Riconsiderate le vostre convinzioni degli ultimi anni in fatto di turismo,fate un passo indietro…” eppure a suo agio,perché d’altronde,quello è il suo sogno e non importa se la burocrazia pesa più di un macigno,non importa se rischiava di non partire a causa delle formalità da sbrigare per andare dall’altra parte del mondo.

Ecco,Luca è agitato ma al tempo stesso a suo agio. Ha 29 anni e tra le mani un’idea,un team affidabile che stima e con il quale ha creato quella che si chiama “la giusta sintonia”,perché,per voler restare nel linguaggio del basket,“Il talento ti fa vincere una partita. L’intelligenza e il lavoro di squadra ti fanno vincere un campionato”.

E se chiedete a questo ragazzo:

“Chi è il tuo modello,Luca?”

Non aspettatevi nomi del tipo: Michael Jordan,Galileo Galilei o Steve Jobs. Lui vi stupirà con semplicità,ed io non farò altro che sorridere e scrivere sul mio taccuino: suo padre.

Buona partita,Luca. Buona vita.

Maria Barca

131 eventi pubblicati

74 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español